NEW:    "IRISINA QUALE MESSAGGERO FRA ESERCIZIO FISICO E FUNZIONE CEREBRALE" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           NEW:    "LA DEPRESSIONE DELLA MADRE ALTERA NELLE BAMBINE LE CONNESSIONI FRA AMIGDALA CORTECCIA E STRIATO" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           NEW:    "IL PIPISTRELLO COME NUOVO MODELLO DI SVILUPPO CORTICALE" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           NEW:    "NOTULE 18/11/2017" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "MECCANISMI DI c-Abl E POTENZIALITÀ TERAPEUTICHE NEL PARKINSON" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "EFFETTO SUGLI ADOLESCENTI DI EROTISMO E SESSUALITÀ DEI MEDIA" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "IL RESVERATROLO FAVORISCE UNA TERAPIA CELLULARE DELLA MALATTIA DI ALZHEIMER" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "NOTULE 11/11/2017" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "COME LA GLIA CONTRIBUISCE ALLA MEMORIA" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "IL CERVELLO DA NEMESIO AL SEICENTO - (TERZA ED ULTIMA PARTE)" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "NEL CERVELLO AUTISTICO LA CONNETTIVITÀ CEREBELLARE È ALTERATA" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "NOTULE 04/11/2017" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "L’AMIGDALA CENTRALE CONTROLLA L’APPRENDIMENTO DELLA LATERALE" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "IL CERVELLO DA NEMESIO AL SEICENTO - (SECONDA PARTE)" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "DISCUSSIONE SU KENNETH COOPER E ARTE DEL VIVERE" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "NOTULE 28/10/2017" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "CLAUDIN-5 È UN FATTORE MODIFICANTE LA SCHIZOFRENIA" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "IL CERVELLO DA NEMESIO AL SEICENTO - (PRIMA PARTE)" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "COME IL TALAMO REGOLA LA DOMINANZA OCULARE" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "NOTULE 21/10/2017" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "SCOPERTO UN PRINCIPIO DI ORGANIZZAZIONE DELLA CORTECCIA CEREBRALE" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "PUNTI CALDI EDONICI NELLA CORTECCIA CEREBRALE" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "EFFETTI DEL FITNESS AEROBICO DAL CERVELLO ALLO SPIRITO" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                           "NOTULE 14/10/2017" in "NOTE & NOTIZIE"                           |                          


Informazioni & Contatti



AMICI DELLA SOCIETA' NAZIONALE DI NEUROSCIENZE BM&L


VIA ABENULO-INTERPEDUNCOLARE
 FOSSA INTERPEDUNCOLARE - BM&L COLLECTION
IN ANSIA, DIPENDENZA E DEPRESSIONE


Informazioni & Contatti



AMICI DELLA SOCIETA' NAZIONALE DI NEUROSCIENZE BM&L


BM&L - Batteri intestinali e Cervello (2014): le cellule batteriche presenti sul e nel nostro corpo superano di 10 volte il numero delle cellule del nostro organismo, ma solo di recente la ricerca ha cominciato a fornire risposte sui molteplici ruoli svolti da questi commensali. In “Batteri intestinali agenti sul cervello” si delineano alcune influenze esercitate sul cervello dai circa 100.000 miliardi di batteri ospiti nel nostro intestino, soprattutto per il passaggio nel sangue, attraverso punti permeabili della parete intestinale, di molecole che possono penetrare la barriera ematoencefalica giungendo al cervello. Si apre un nuovo orizzonte di studi per molti aspetti di funzioni e disfunzioni psichiche: un’affascinante avventura che tenterà anche di conoscere le interazioni esistenti fra i 25.000 geni del nostro genoma e i 3,3 milioni di geni delle oltre 1000 specie ospitate.

BM&L - Decennale della Fondazione (2013): il 16 gennaio 2013 si è celebrato il decimo anniversario della fondazione della “Società Nazionale di Neuroscienze - Brain, Mind & Life Italia” che, senza alcun finanziamento pubblico e rinunciando a sovvenzioni condizionanti, è riuscita a realizzare gli obiettivi societari, promuovendo lo studio multidisciplinare ed interdisciplinare delle neuroscienze, la didattica e la diffusione della conoscenza neuroscientifica presso i giovani. Ne “Il decennale della fondazione della Società Nazionale di Neuroscienze”, Monica Lanfredini propone un avvincente racconto della sua esperienza personale.

BM&L - Milgram e i mostri da Olocausto (2012): mezzo secolo, fa Stanley Milgram scoprì che innocui volontari partecipanti ad un esperimento psicologico potevano facilmente uccidere, per seguire una direttiva impartita dai ricercatori, e parlarne con la stessa sconcertante naturalezza esibita da Adolf Eichman, burocrate dell’Olocausto ebraico. L’appassionante storia di quella indagine sulla dimensione morale della psiche umana e il resoconto dei principali lavori originati da quella esperienza fino ai nostri giorni, sono proposti in una relazione pubblicata in quattro parti, dal 10 dicembre 2011 al 21 gennaio 2012, nelle “Note e Notizie”.

BM&L - Discussione sulla Sessualità (2011): la frequente trattazione divulgativa dei fondamenti neurobiologici della sessualità sta diffondendo idee e dati inesatti, soprattutto a causa di ipersemplificazioni ed “elaborazioni comunicative” che si basano su modalità di sicuro effetto mediatico, ma lontane dalla realtà emergente dalla ricerca. In “Una discussione neuroscientifica sulla sessualità animale e umana” si presentano, in un dibattito a più voci, nuovi, interessanti e, a volte, sorprendenti esiti sperimentali, ben distinti da interpretazioni ed opinioni.

BM&L - Dolore Cronico come Malattia (2010): da tempo è noto che i processi alla base del dolore cronico sono diversi da quelli del dolore acuto e possono causare disturbi psichici, ma solo di recente è stato definito un profilo patologico che configura la sofferenza cronica come una vera e propria malattia neurodegenerativa. In “Dolore cronico e danno neurodegenerativo” si propone un interessante “stato dell'arte” e si discutono le nuove prospettive terapeutiche.

BM&L - La Parola e i Geni (2008): le recensioni di lavori che hanno per oggetto i rapporti fra la genetica e le funzioni di produzione vocale fino al linguaggio verbale umano, sono numerosi nelle nostre “Note e Notizie”. Lo studio dei geni implicati nell'origine del linguaggio e nella sua patologia è vasto e complesso, e il gruppo di studi di BM&L sulla genetica della dislessia ne segue costantemente gli sviluppi. L'articolo “FOXP2 e la Parola” non si limita ad analizzare i risultati dei principali studi che lo hanno proposto come gene della parola o, all'estremo opposto, come generico regolatore, ma offre interessanti spunti per la comprensione dell'organizzazione funzionale dell'encefalo.

BM&L - Sclerosi Multipla e PRL (2007): fin dal 2003 BM&L ha dedicato alla sclerosi multipla seminari di studi -si veda su questa pagina “Sclerosi Multipla (2004)”- e numerose recensioni di lavori di ricerca nelle “Note e Notizie” (v.). La recente dimostrazione che la prolattina (PRL) è responsabile delle remissioni osservate in gravidanza, determinando riparazione del danno e non semplice riduzione di fenomeni auto-aggressivi (Note e Notizie 21-04-07 Sclerosi multipla: scoperto un agente di remissione) ha indotto i soci a promuovere la conoscenza di questa straordinaria possibilità terapeutica, perché sia avviata e sostenuta una ricerca che, in assenza dei proventi derivanti dal brevetto di una nuova molecola, non avrà il supporto delle case farmaceutiche.

BM&L - Ictus cerebrale (2006): terza causa di morte al mondo, la malattia cerebrovascolare acuta in Italia fa registrare 500 nuove diagnosi in un giorno e 186.000 in un anno, con la minima prevalenza nelle regioni del Centro con migliore qualità della vita (5,7 %) e la massima in quelle meridionali (7,3%). BM&L riporta i risultati più rilevanti della ricerca in questo campo nelle "Note e Notizie" (ad esempio: 02-10-05 "Ischemia cerebrale: scoperto un inibitore della necroptosi") ma ha anche previsto una serie di incontri specifici di approfondimento ed aggiornamento per affrontare mutamenti di prospettiva quali, ad esempio, l'importanza prognostica dell'infiammazione della placca e la sua valutazione mediante l'impiego di sonde termografiche intravasali e di Ab-radioattivi per markers infiammatori.

BM&L - Il Neurone (2004): inesauribile fonte di scoperte affascinanti e di problemi insolubili, l'unità strutturale e funzionale alla base del sistema nervoso rappresenta una sfida scientifica che va ben oltre l'ambito delle neuroscienze. Per chi voglia introdursi alla conoscenza del neurone, senza nozioni di base, abbiamo elaborato un testo molto semplice: "Il Neurone - per iniziare". A chi invece abbia un interesse più specifico consigliamo il programma "Neuron". Ad un livello ancora più avanzato suggeriamo lo studio e l'aggiornamento mediante l'impiego di lavori originali come quelli pubblicati dalla rivista "Neuron" (www.neuron.org).

BM&L - La Sclerosi Multipla (2004): BM&L ha dedicato una serie di seminari di aggiornamento all'argomento, le cui schede introduttive sono disponibili sul sito. Nel seminario di Firenze dell'11 luglio 2003 la scheda tratta sinteticamente patologia e clinica della malattia. Nel seminario successivo (12 luglio) si propone una scheda sul processo di Migrazione Linfocitaria. Il 15 luglio a Napoli sono stati affrontati numerosi problemi specialistici; nella scheda si propone la discussione di un lavoro sull'impiego degli anticorpi diretti contro la MOG ed un altro sul mimetismo molecolare nella patogenesi della sindrome. Il 25 luglio a Firenze si è discusso delle banche dati e del ruolo delle associazioni: la scheda contiene anche i links ai siti web più importanti. Si veda anche "Sclerosi Multipla: risposte".

BM&L - Neuroanatomia (2004): la conoscenza morfologica del sistema nervoso è sempre più importante, sia alla luce dei risultati delle nuove tecniche di neuroimmagine che consentono di riconoscere le alterazioni anatomiche alla base di molte patologie, sia per la comprensione dei rapporti fra macro- e micro-architettura funzionale del sistema nervoso. Ma anche perché oggi è possibile e necessario riscoprire il fascino di un'avventura che, da Leonardo a Camillo Golgi, ha mostrato la forza e l'efficacia del pensare per immagini. BM&L vuol guidare i passi delle prime esplorazioni, come la ricerca del significato dei termini anatomici e rimanda alle sue iniziative didattiche per ogni approfondimento scientifico e bibliografico.

BM&L - I Disturbi Mentali nella Storia (2014): la cronologia dell’evoluzione della concezione nella storia dell’esperienza umana delle alterazioni psichiche, dai papiri degli antichi Egizi, dai documenti degli Hindu Vedas e dei Cinesi, passando per l’evoluzione medievale e moderna del pensiero occidentale, fino all’abolizione della diagnosi di “schizofrenia” da parte della Società Giapponese di Psichiatria e Neurologia (2002) e al DSM-5, il nuovo manuale diagnostico e statistico della Società Americana di Psichiatria, sono proposti in una sequenza di brani brevi ma densi di contenuti, intitolata “La concezione dei disturbi mentali nella storia”. Un testo che è stato proposto come “materiale minimo e grezzo” per lo sviluppo di approfondimenti, riflessioni ed elaborazioni da parte dei soci. È affascinante il periodico ritorno, nella storia, della concezione demoniaca.

BM&L - Il Narcisismo Oggi (2013): nell’aggiornamento “Il Narcisismo oggi: deriva del significato e questioni attuali” (13 aprile), l’argomento è stato affrontato in maniera tanto ampia, acuta e coinvolgente da aver indotto i gruppi di studio di argomento psicologico e psicopatologico a promuovere varie sessioni di approfondimento sul tema. In una di queste, sono state poste numerose domande al presidente, da vari soci ed ospiti della Società: “Risposte sul Narcisismo” (6 luglio). La deriva del concetto di “narcisismo” è stata presa a modello per lo studio della parabola temporale di altri concetti della psicologia e della psicopatologia del secolo scorso.

BM&L - Compiti simultanei e Cervello (2012): per caso, due ricercatori che stavano indagando i processi cerebrali nell’esecuzione simultanea di due compiti, quali guidare un auto e parlare al telefono, individuarono una persona che, infrangendo la regola della riduzione delle prestazioni, era in grado di mantenere la stessa efficienza nell’eseguire i due compiti allo stesso tempo. Lo studio del cervello suo e di altri supertasker come lui, ha aperto la strada a ricerche che hanno rivelato caratteri della cognizione e dell’encefalo umano, di cui si tratta in una relazione pubblicata in otto parti, dal 14 aprile al 2 giugno, nelle “Note e Notizie”.

BM&L - Meccanismi Molecolari della Memoria (2011): un viaggio appassionante nella biologia molecolare della memoria, con protagonisti del calibro di Eric Kandel e compagni di avventura che hanno contribuito a scrivere pagine fondamentali nella storia delle neuroscienze, è proposto dallo scritto “I meccanismi molecolari della memoria di lungo termine”, tratto da una conferenza tenuta dal Presidente della Società all’incontro annuale del gruppo strutturale per lo studio della memoria e dell’apprendimento di BM&L-Italia.

BM&L - La Ricerca sulla Pedofilia (2010): in tema di pedofilia capita di frequente di leggere o sentire affermazioni inesatte o del tutto erronee, dovute non solo ad ignoranza ma anche a convinzioni preconcette spesso diffuse e difese come assunti ideologici. “La Ricerca sulla Pedofilia”, presentando una rassegna sintetica dei principali studi neuroscientifici e psicologici, mira a fornire un contributo di conoscenza rivolto anche al lettore non specialista.

BM&L - L'Arto Fantasma (2008): si stima che oltre il 90% delle persone che abbiano subito un'amputazione sentano la parte del corpo mancante ancora presente e, in molti casi, tale percezione è associata a forme di sofferenza fisica e psichica. L'arto fantasma non deve considerarsi una curiosità neurofisiologica, ma un problema medico di difficile soluzione per la frequente resistenza ai trattamenti farmacologici. Nell'articolo “L'Arto Fantasma”, BM&L presenta un'esauriente trattazione dell'argomento, con le più recenti acquisizioni sulle basi neurobiologiche del fenomeno e le tecniche di terapia fisica basate su specchi e realtà virtuale.


BM&L - Sonno e Memoria (2007): lo studio dei rapporti fra sonno e memoria è andato incontro ad una vertiginosa espansione, con un numero di pubblicazioni raddoppiato ad ogni decade ed un tasso di crescita della ricerca che ha superato quello dei due singoli campi presi separatamente. BM&L, che riporta nelle “Note e Notizie” (v.) i risultati di maggior rilievo venuti all'attenzione dei recensori, ha dedicato a questo argomento due specifici incontri di aggiornamento, il primo dal titolo “Sonno e Memoria”, tenutosi nel mese di aprile, ed il secondo articolato in più sessioni nel corso dell'autunno, con il titolo “La Memoria e il Sonno”. Di entrambi gli aggiornamenti sono disponibili i testi delle schede introduttive.



BM&L - Psiconeuroimmunologia (PNI) (2006): Il termine è stato coniato nel 1975 da Robert Ader per indicare un ambito disciplinare che studia i rapporti fra gli stati mentali e la fisiologia umana con particolare riferimento alla risposta immunitaria. Nel corso degli anni, la PNI si è evoluta ed attualmente viene così definita: "Disciplina scientifica che studia i rapporti di reciproca influenza fra sistema nervoso, sistema immunitario e sistema endocrino, nelle loro implicazioni fisiologiche e patologiche". L'approccio integrato mente-corpo offerto da questa disciplina, così come le sue applicazioni in psicoterapia, costituiscono uno stimolante ambito di studio, riflessione e dibattito, che trova nel "Seminario Permanente sull'Arte del Vivere" di BM&L uno straordinario laboratorio.

BM&L - Coscienza (2004): lo studio neuroscientifico della coscienza è condotto secondo due orientamenti metodologici principali: 1) il primo si basa sulla ricerca dei correlati neurali dell'esperienza cosciente ed è largamente centrato sul sistema visivo; fra i maggiori esponenti di questo approccio Francis Crick e Christof Koch; 2) il secondo studia i processi alla base della funzione di orientamento e guida di sé nell'ambiente (coscienza primaria) e alla base della consapevolezza di essere cosciente (coscienza di ordine superiore); fra i maggiori esponenti Gerald Edelman e i suoi collaboratori.
Per approfondimenti si veda "Nuovi orientamenti nello studio della coscienza".

BM&L - La Malattia di Parkinson (2004): da quando James Parkinson descrisse con il nome di "paralisi agitante" la sindrome caratterizzata da tremore e rigidità cerea è passato molto tempo ma, dopo la scoperta dell'evento chiave nella patogenesi, dato dalla distruzione dei neuroni dopaminergici della Sostanza Nera mesencefalica, i progressi nella conoscenza dell'etiopatogenesi sono divenuti lenti ed incerti. BM&L propone in "NOTE E NOTIZIE" i risultati più significativi della ricerca. In "Parkin e Parkinson" si fa un quadro esaustivo della clinica neurologica di base della sindrome, utile sia agli studenti sia a chi voglia introdursi all'argomento.

BM&L - Il Vero e la Scienza (2004): è uno dei grandi temi nell'ispirazione di BM&L. Dal Discorso sul metodo di Cartesio ai più recenti dibattiti sulla funzione del sapere scientifico nella società della globalizzazione, rimane inalterata l'esigenza di impiegare un sapere logico ed empirico per distinguere il vero dal falso. "Il Caso Benveniste" rappresenta una rigorosa indagine sul problema dell'omeopatia, argomento al quale è dedicato anche il più leggero e brillante scritto dal titolo "L'acqua è smemorata" ; simile per ispirazione "Fiori e tachioni" è, come il precedente, tratto da reali esperienze di soci di BM&L. Ma in tema di vero "La terribile verità su Bruno Bettelheim" è uno scritto prezioso per chi è ancora vittima della macchina di propaganda montata intorno ad un sinistro impostore.

BM&L - La Creatività e la forza dell’Abitudine (2014): la natura del pensiero creativo e le più recenti indagini sulle basi della creatività umana esposte in “Creatività geniale o abilità esercitata?” e “Le basi della creatività: nuovi esiti e riflessioni critiche”, trovano un naturale completamento nella tesi sviluppata in “La pratica migliora ma non crea talenti”. Parallelamente allo studio della ripetizione come esercizio che in campo psicomotorio crea memorie procedurali e perfezione nell’esecuzione di compiti artistici, sportivi e di altro genere, e che nell’approccio psicosomatico alla sofferenza psichica può consentire di cambiare l’assetto funzionale dell’organismo, si indaga sulla ripetizione che crea l’abitudine, uno dei processi cerebrali più potenti e difficili da contrastare. I principali risultati della ricerca sono esposti ne “Le basi cerebrali delle abitudini”.

BM&L - Psilocibina come farmaco (2013): dal tempo in cui gli Aztechi impiegavano i “funghi magici” del genere Psilocybe, contenenti l’allucinogeno psilocibina, per i loro rituali segreti, alle recenti sperimentazioni dell’alcaloide indolico nel trattamento delle gravi reazioni depressive dei pazienti oncologici terminali, l’avventura di conoscenza empirica e studio scientifico è bene illustrata nell’articolo di aggiornamento: “Psilocibina: miti e realtà sulle virtù terapeutiche di un allucinogeno” (14 settembre). Un'altra molecola con proprietà allucinogene è stata valutata in “Discussione critica sulla ketamina come antidepressivo” (29 giugno).

BM&L - Viaggio nel DSM-5 (2012): un anno prima della data prevista di pubblicazione, il nostro presidente ha letto la bozza della nuova edizione del Manuale Diagnostico e Statistico dell’American Psychiatric Association, ed ha proposto una lucida e stimolante analisi critica del lavoro in corso, rilevando interessanti cambiamenti, nuovi errori e vecchi limiti. La recensione, pubblicata nelle “Note e Notizie” a partire dal 30 giugno, evidenzia difetti che appaiono più gravi e stridenti se rapportati al livello di altre opere recensite quest’anno, quali Basic Neurochemistry (21 gennaio) e Principles of Neural Science (a partire dal 27 ottobre).

BM&L - Basi Cerebrali della Psicopatia (2011): studi recenti, confermando le descrizioni nosografiche del passato, hanno verificato l’esistenza di una condizione corrispondente alla diagnosi di psicopatia, categoria esclusa dal DSM, ed hanno cominciato ad individuare le basi biologiche di un deficit che rende incapaci di provare emozioni, empatizzare, leggere segni affettivi ed emotivi negli altri, e imparare dai propri errori. In “Basi cerebrali della psicopatia, un disturbo ignorato dal DSM” si riassumono gli aspetti più rilevanti e affascinanti di questa ricerca.

BM&L - Le Virtù dell'Umorismo (2010): intuito già da Aristotele e riconosciuto da Kant, il valore salutare del ridere è oggetto di studi neurobiologici e psicologici di grande interesse, passati in rassegna in “Le basi e l'uso degli effetti benefici di umorismo e risate”. L'influenza positiva sulla neurogenesi ci riporta al tema della sopravvivenza delle cellule nervose neoprodotte bene affrontato nell'articolo “I nuovi neuroni sono tenuti in vita dall'apprendimento”.

BM&L - Il Cervello e lo Spirito (2009): di recente sono stati compiuti dei progressi nella definizione di correlati neurofunzionali della spiritualità, delle esperienze mistiche e del sentimento religioso. Se da un canto lo sviluppo di questo campo ha portato alcuni ricercatori a chiederne il riconoscimento come disciplina indipendente, dall'altro ha fornito elementi d'interesse generale per lo studio critico di tutti i lavori basati su metodiche di neuroimmagine. “La Ricerca dello Spirito nel Cervello”, partendo dagli studi pionieristici, fa il punto delle conoscenze attuali basate soprattutto sullo studio del cervello di meditatori buddisti e suore cattoliche.


BM&L - Sclerosi Laterale Amiotrofica (2007): la SLA (o ALS nell'acronimo inglese, o malattia di Lou Gehrig) descritta per la prima volta dal neurologo francese Jean-Martin Charcot nel 1869, è la forma più comune di malattia del motoneurone, che insorge più spesso fra la quarta e la sesta decade di vita con debolezza ingravescente degli arti, atrofia muscolare e spasticità, conseguenti alla degenerazione dei motoneuroni del midollo spinale, del tronco encefalico e della corteccia cerebrale. BM&L, che segue gli sviluppi della ricerca mediante le “Note e Notizie” (v.), vi ha dedicato un incontro dal titolo “SLA, la malattia di Nuvoli, Welby e Coscioni” ed ha comunicato l'interessante risultato recentemente ottenuto da Ivano Bertini e Lucia Banci dell'Università di Firenze con colleghi della UCLA.

BM&L - Sesso e Cervello (2006): BM&L ha dedicato e dedica incontri, dibattiti e journal clubs alle differenze legate al sesso nella struttura e nelle funzioni cerebrali. Lo studio di questi temi è di grande attualità ed il dibattito sulla metodologia, sul valore scientifico e sull'interpretazione dei risultati della ricerca è più che mai vivo. Nella sezione IN CORSO "Sesso e Cervello" presenta due scritti che introducono con competenza all'argomento ed hanno già ricevuto entusiastica accoglienza da parte dei visitatori del sito.

BM&L - Cannabinoidi (2006): BM&L, che segue costantemente gli sviluppi della ricerca sui cannabinoidi proponendo i risultati di maggior rilievo nelle "Note e Notizie", ha tenuto un aggiornamento sulla cannabis e i cannabinoidi pubblicandone sul sito la scheda introduttiva. Il successo è stato tale da indurci a programmare nel corso del 2006 una serie di incontri sull'argomento.

BM&L - Dolore (2004): la definizione corrente è quella dell'International Association for the Study of Pain (IASP): "Una spiacevole esperienza sensoriale ed emozionale associata a danno tessutale attuale o potenziale o descritta nei termini di tale danno". Letture consigliate per un'introduzione all'argomento: Wall, The science of suffering Columbia University Press, New York, 2000; Willis and Westlund, Neuroanatomy of the pain system. Journal of Clinical Neurophisiology 14, 2-31, 1997; Loeser, Butler, Chapman and Turk (eds) Bonica's Management of Pain, 3rd edn Williams and Wilkins, Philadelphia, 2001; Casey and Bushnell (eds) Pain Imaging IASP Press, Seattle 2000.

BM&L - La Malattia di Alzheimer (2004): BM&L segue costantemente gli sviluppi della ricerca in questo campo, come si evince dalle numerosissime recensioni in "NOTE E NOTIZIE", e propone una monografia introduttiva sull'argomento.

BM&L - Darwinismo Neurale (2004): la teoria elaborata da Gerald Edelman (Premio Nobel 1972), che concepisce il sistema nervoso come un sistema selettivo darwiniano, ha segnato un cambiamento epocale nelle neuroscienze gettando le basi per la costituzione di un campo teorico unificato che va dalla neurochimica alla psicologia.

BM&L - Erbe e conoscenza (2004): il vero nel sapere sulle erbe, rinvenuto attraverso un affascinante viaggio nella storia e nella scienza, propone in "Herbarium" molti interrogativi sulla conoscenza in generale, che richiede i suoi glossari di nozioni, come quello proposto da "Alfabeta" , o il riferimento a spunti d'autore per riflessioni e ricerche, come quelli di "Drops" ; ma anche il sapere critico dei dibattiti e dei metodi seguiti nelle varie "Rubriche" .


Ripristina il frame con il MENU generale

DISCLAIMER